Selettiva del ci. CA SUB LIVORNO 10° TROFEO  " MASSIMO LEONARDI " 

 

SECCHE DELLA MELORIA  25/10/2009

 

Organizzata dal  Circolo Cacciatori Subacquei  " Guido Garibaldi "  di Livorno , si è svolta la seconda prova di selezione zonale della Toscana , domenica  25 Ottobre 2009 , sulle secche della Meloria .

41 gli atleti partecipanti rappresentanti 14 circoli diversi compresa la Soc. Nautica Grignano di Trieste il cui unico rappresentante, Claut Stefano che ha scelto la nostra zona per le selettive , si è tolto la soddisfazione di aggiudicarsi la prova  con 5585 punti distaccando l´elbano Trambusti di oltre 1300 punti ed il grossetano Zanaga  ( 3° ) di  oltre 1700 punti .

Grazie al ritorno dall´ora legale all´ora solare , domenica mattina tutti sembravano più riposati e le operazioni di iscrizione si sono svolte abbastanza velocemente tant´è che alle ore 8,45 , quando tutte le imbarcazioni erano ferme sul campo designato , il direttore di gara ha dato il via .

La zona prescelta era , rispetto al campo classico , spostata verso NW per decisione della Capitaneria di Porto che ha voluto allontanare i limiti a Sud dalla corsia d´ingresso al porto .

Perciò la zona del  "canalone " era fuori e molti atleti , compresi i locali di Livorno , si sono trovati disorientati ed hanno dovuto improvvisare la gara .

Una leggera brezza da greco-tramontana increspava le acque non proprio limpide a causa di una mareggiata del giovedì precedente e delle piogge che avevano portato una noiosa sospensione .

La visibilità non superiore  ai 5-6 metri ha fatto decidere molti atleti a dirigersi verso i bassi fondali della Torre della Meloria che faceva da limite Est del campo e solo alcuni conoscitori dei fondali si sono diretti al largo .

Come era logico che fosse le prede tardavano a rimpinguare i carnieri e verso la metà gara solo alcuni avevano al cavetto uno o due pinnuti per lo più saraghi ; solo quando il sole è salito alto i tordi hanno fatto la felicità dei fortunati che li hanno incontrati .

Alla fine  saranno 26 gli atleti con prede valide mentre in 16 presenteranno il cavetto desolatamente vuoto .

Velocissime le operazioni di recupero atleti e rientro in sede dove , grazie alle nuove docce a getto d´acqua calda continuo , ci siamo rinfrancati e preparati alle operazioni di pesatura e successivo pranzo .

Anche le operazioni di pesatura , per l´esiguità dei carnieri , è stata molto veloce , ma lo spirito di tutti i partecipanti , nonostante i risultati non eccezionali , è rimasto improntato alla cordialità e all´allegria date anche dal rivedere volti noti delle competizioni tra cui spiccava la simpatia di Daniele Bacci  e consorte .

E come ormai è tradizione consolidata , dopo la pesatura , tutti si sono trasferiti al piano superiore , nella sede vera e propria dove i soci e le consorti avevano allestito un pranzo rifocillatore che tutti gli atleti hanno dimostrato di apprezzare ; alcuni in modo particolare tanto che sono riusciti a crollare a terra dopo aver spaccato le sedie su cui sedevano!!

Nel solito clima di allegria e cordialità si è svolta anche la premiazione che ha visto in palio anche una magnifica cernia in ceramica appannaggio del  " Teseo Tesei " di Portoferraio che con Trambusti , Diversi e Tognoni  iscrive così il  proprio nome nell´elenco delle società cui sarà assegnato definitivamente dopo tre vittorie .

Il cammino per le qualificazioni è ancora lungo ma , al momento , si possono già fare delle semplici considerazioni:

Trambusti con un 1° ed un 2° e Di Puccio con un 3° ed un 5° sono sulla buona strada per la qualificazione seguiti da Claut  con il 1° , Vella 2°, Zanaga 3°, Tonazzini e Baroncini 4°, Diversi 5°,

Mattera e Polvani 6°, Ramaccini e Calvino 7° , Leverone e Panariello 8° , Bandini e Granchi 9° , Diversi e Ciampi 10° .

Ovviamente questa classifica su due giornate è assolutamente parziale e suscettibile di enormi stravolgimenti e nuovi inserimenti di nomi  che sicuramente entreranno di forza nelle Top Ten delle prossime competizioni .

Ora ci concediamo alcune note di colore che , ovviamente , non hanno inficiato la competizione ,ma che sarebbe opportuno evitare per non creare , prossimamente , momenti di frizione o ,peggio ancora , di contestazione .

All´inizio del mese di ottobre abbiamo ricevuto l´invito a partecipare alla gara di selezione Livornese  e , come siamo soliti fare , dato che all´Art. 2  recita che ......" la manifestazione è retta dal presente Regolamento che tutti i partecipanti , per effetto della loro iscrizione , dichiarano di conoscere ed accettare " , abbiamo letto attentamente la circolare a nome del presidente del CI.CA.SUB GARIBALDI .

All´Art 3 si dice che " non saranno ammessi concorrenti non in possesso del documento sanitario rilasciato dalla FIPSAS e del brevetto ....."

Il documento sanitario , normalmente , è rilasciato dall´ASL competente attraverso la medicina sportiva e non dalla FIPSAS .

All´Art. 5 recita " Le iscrizioni dovranno pervenire........ entro le ore 20,00 del 10 Ottobre.... ........accompagnate dalla tassa di Euro 30,00 (venticinque ) ....in mancanza non saranno ritenute valide. Il raduno dei concorrenti è presso.........", e non è specificata l´ora del raduno.

Normalmente le iscrizioni devono essere effettuate entro il giovedì precedente la gara (  3 giorni prima )e non 15 gg. prima  e poi quale delle due cifre ( numeri o lettere ) era valida ?

All´ Art. 6 c´è tutta una serie di incongruenze ed affermazioni che potrebbero far pensare ad uno scherzo se , però , non fossero riportate addirittura in grassetto .

A parte che , per legge ,  il pallone è solo il sostegno della bandierina che deve essere rossa con banda diagonale bianca ( e non gialla ) . L´Art. 6 prosegue con - ...è proibito tenere il fucile carico in barca o farselo consegnare già carico  -  ed ancora ....la durata massima della giornata è di 4 (quattro ) ore e mezza . ???

In grassetto prosegue poi con  " Dopo le prime due ore di gara gli atleti dovranno obbligatoriamente salire a bordo delle imbarcazioni . Durante questo intervallo è consentito lo spostamento ..........e conclude affermando che " durante lo svolgimento della gara ciascuna squadra potrà avere in acqua non più di due atleti..........".

E´ evidente che in questo caso è stato fatto un copia-incolla sbagliato usando , addirittura , un regolamento particolare di un campionato Toscano per società di alcuni anni fa .

All´Art. 7 purtroppo si prosegue con le inesattezze dato che a SPECIE CONSENTITE si ritorna alle classi saraghi,muggine,labridi,scorfani tralasciando la nuova specie inventata e voluta dalla FIPSAS dei carangidi che raggruppa lecce, ricciole e pesci pilota .

Ai Coefficienti di Maggiorazione al punto    Bonus - punto 2 e punto 3  si dimentica di specificare , in ambedue i casi " se superano il Kg. " per cui , se qualcuno si fosse impuntato per avere il bonus per la preda più grossa e per l´orata , avrebbe creato un problema di non facile soluzione .

In conclusione poi , sempre in grassetto , si afferma " Per tutto quanto non contemplato nel presente regolamento si rimanda alle Normative della Circolare Nazionale  " .

Se l´italiano ha un significato  per " quanto non contemplato " ( leggi  non scritto ) non significa  ...

" per quanto sbagliato o in contrasto con il regolamento nazionale " per cui ringraziamo chi non ha letto il regolamento  o , pur conoscendolo , non ha voluto farlo applicare perché , sicuramente si sarebbero create delle situazioni a dir poco spiacevoli .

Ovviamente tutto quanto sopra è solo per dovere di cronaca senza aver nessuna intenzione di creare dissapori o mettere in difficoltà gli organizzatori : se questa fosse stata la nostra intenzione avremmo potuto sollevare il problema al momento della pesatura o alla lettura della classifica .

Ci siamo affidati al buon senso sperando che simili incidenti non avvengano più e che tutti insieme concorriamo a rendere più serio e credibile il nostro ambiente e la nostra disciplina .

                                                                                                         

                                                                                                             Antonino Vella

             

                         

                        

e-mail: info@lnisubfollonica.it

|  Home Page  |  La Classifica  |  Gare 2009 2010  |  Vedi Foto |