TERZA GARA SOCIALE    26.10.’08   ISOLA D’ELBA

 

Domenica 26 ottobre, continuando con l’attività prevista dal calendario sociale, si è disputata la terza prova del campionato interno che ha visto alla partenza 11 atleti diretti all’Isola d’Elba per la tradizionale  “salsicciata “,una sorta di gara sociale che ha come motivazione primaria, oltre alla classifica, il pranzo finale da consumare su una delle innumerevoli spiaggette dell’Isola .

Alle ore sette ( ora solare ) i quattro gommoni a disposizione sono partiti  alla volta dell’Elba  dal comodissimo scivolo del Puntone e, dopo una traversata di un’ora esatta, si sono ritrovati dietro ai “Ripalti “ nel canale compreso fra la costa e lo scoglio Remaiolo.

Impartite le ultime disposizioni sul regolamento e sull’orario d’inizio e di chiusura , gli atleti si sono dispersi sul campo di gara che andava, pressappoco , da Capo Caldo al Golfo Stella .

Mentre Marco Zannoni ha iniziato sul Remaiolo per poi spostarsi verso Punta Ripalti , Bartalotta e Vella si sono diretti su Punta Calamita per poi terminare la gara intorno alle Gemini .

Cipriani e Montomoli si sono diretti sui Corbelli mentre Bianchi  e Burgassi, dopo aver lasciato l’Ancillotti alle Gemini , si sono spostati verso la miniera fra i Ripalti e Capo Caldo .

Della Spora e Bandini, seguiti dal Pertusati che ha fatto da barcaiolo, hanno iniziato oltre i Ripalti per poi terminare, dopo una serie di spostamenti, su uno spuntoncino di roccia che divide la grande cala compresa fra il Remaiolo e punta Calamita.

All’una precisa la gara è terminata e dopo un quarto d’ora tutti gli equipaggi erano a terra sulla meravigliosa spiaggia nera e acciottolata a destra di Punta Calamita .

Ancorati i gommoni, dopo un bagno rigenerante senza mute, tutti gli atleti si sono spostati a terra per effettuare la pesatura del pescato mentre alcuni si sono impegnati a cercare della legna per fare il fuoco utile alla “ salsicciata “ .

La pesatura vedrà Cipriani  primeggiare su tutti con un bel carniere fra cui spiccava un barracuda di Kg. 1,098 ( preda più grossa ) seguito dall’inarrestabile Bianchi che, oltre ad altre quattro prede, aveva un bel corvallo di poco superiore al Kg.

Finita la pesatura tutti si sono assiepati attorno al fuoco per mettere a cuocere le salsicce su bastoncini di rosmarino o su un’asta di arbalette; in attesa della cottura si è dato fondo al buristo, alla soppressata e al formaggio che erano già pronti all’uso e consumo.

Fra battute scherzose , racconti di prede “padellate “ o strappate, calcoli riguardo alla classifica interna si è dato fondo, finalmente, anche alle salsicce ed al vino dopodiché, alle ore 15  ripartenza  per il Puntone .

Ancora una traversata con acque assolutamente “ caliate “ ( olio a specchio ) interrotte solo dalle scie delle innumerevoli imbarcazioni e rientro alle 16,05 allo scivolo della Fiumara .

 

                                                                   

e-mail: info@lnisubfollonica.it

|  Home Page  |  La Classifica  |  Gare 2008 2009  |