SELETTIVA LIVORNO  2007 -2008

7 Ottobre 2007  LIVORNO  Secche della Meloria Trofeo M. Leonardi

Prima selettiva per la Toscana per l’anno agonistico  2007/2008

 

                                   QUANDO LA CLASSE NON E’ ACQUA

Organizzata in modo egregio dal Ci. Ca. Sub Garibaldi di Livorno,si è  disputata la prima selettiva che ha visto scendere in acqua 45 atleti provenienti da tutti i circoli della Toscana.

Forse, se fosse stata chiesta una deroga al numero massimo di iscrizioni, molti altri atleti avrebbero voluto e potuto onorare questa classica della subacquea toscana.

Sotto la guida dei dirigenti del Circolo organizzatore,la supervisione di Roberto Borra ed il controllo del decano LILLA ( che festeggiava anche il suo compleanno ) ,alle  8,20 le imbarcazioni hanno lasciato il porto canale della sede ed alle 8,45 è stato dato il segnale di inizio.

Sotto un vento teso da  Nord-Est,che infastidiva la ventilazione in superficie, gli atleti si sono allargati dal centro del campo di gara dove le imbarcazioni appoggio si sono ancorate.

La visibilità,intorno ai 7/9 metri, consentiva di scorrere dalla superficie tenendo sott’occhio i canaloni,i cigli,i catini e le zone di sabbia per poi scendere a cercare eventuali prede che, intimorite,  si nascondevano in anfratti profondi e bui.

 Unico inconveniente,ma senza conseguenze , è stato che durante le quattro ore di gara molti atleti non sono mai stati avvicinati da nessuna barca appoggio o di controllo per cui,in caso di bisogno,ci sarebbe stata difficoltà ad intervenire.

Finita la gara,fatta la conta degli atleti saliti a bordo e rientrati velocemente alla sede, dopo una frugale doccia,è iniziata la pesatura.

Solo pochi ferri porta-pesci sono rimasti vuoti,molti con uno,due,tre prede,alcuni con quattro ed infine i migliori  con sette /otto prede.

Si è visto subito che lo scozzo finale sarebbe stato fra due vecchie volpi della subacquea toscana.

Alla fine è prevalso il carniere (e gli costa una cena scommessa con gli amici Reggi e Vella ) di Stefano MANCIULLI che con  7 prede e 3 specie si è imposto sul magnifico  “gonnellino “ di saraghi del rientrato Guerrino CASINI.

Queste due affermazioni,confermando che  “la classe non è acqua”, vanno ad aggiungersi ad altri due precedenti ritorni importanti.

Infatti ( è cronaca recente ) quest’anno sono tornati alle gare due  “vecchie volpi “ toscane e,guarda caso,uno (Leonardo CAGNOLATI ) qualificandosi alle selettive e superando la semifinale di Civitavecchia, si è laureato Campione Italiano individuale a Palermo mentre l’altro (Marco BARDI)

dopo anni di assenza dal mondo delle gare,si è tolto lo sfizio di contribuire in modo determinante ad aggiudicarsi il titolo di Campione Italiano per Società.

Questa è la dimostrazione che nella nostra disciplina non è l’età a determinare il declino dell’atleta ma che la volontà e l’esperienza possono sopperire egregiamente agli anni che avanzano sempre che ci sia una provata integrità fisica.

  Dopo un ricco pasto rifocillatore condito dalla simpatia dei soci e dai sorrisi delle signore del Circolo organizzatore, chiuso con l’immancabile ed introvabile liquore locale  “ Deh,regaliifi’i “,con il classico rito del discorso,degli applausi,dei commenti edegli auguri,si è proceduto alla premiazione conclusa con l’assegnazione del Trofeo LEONARDI alla società prima classificata , il CI.CA.SUB GARIBALDI di Livorno ,da parte del grande e sempre presente GIORGIONE.

Prossimo appuntamento il 14 ottobre all’Elba.

 

                                                                                                VELLA Antonino

 

e-mail: info@lnisubfollonica.it

|    Home Page  |  La classifica  |   Vedi Foto |