20ª COPPA CARNEVALE 

 

Sono oramai venti anni che nelle acque del golfo di Follonica si disputa quella che viene considerata la classica gara d’apertura della stagione agonistica: la coppa carnevale. È tradizione che a quest’evento, nonostante la stagione ancora invernale, partecipino atleti un po’ da tutta la penisola. Quest’anno in particolare la gara apre quelle che saranno tutta una serie di manifestazioni ed eventi per il festeggiamento dei 30 anni di attività del Circolo L.N.I. Sub di Follonica. Come di consueto gli atleti a partire dalle ore 7 di domenica 3 febbraio hanno incominciato ad affollare lo scivolo del Puntone di Scarlino, luogo di ritrovo e partenza, per le operazioni preliminari di scarico e controllo gommoni e imbarcazioni, per le iscrizioni e per saggiare il terreno cercando di strappare qualche indiscrezione sul campo di gara dagli atleti locali. Le ottime condizioni meteo-marine hanno messo di buon umore gli atleti che hanno iniziato a salire a bordo dei mezzi messi loro a disposizione ansiosi di immergersi in condizioni di visibilità ottimale: si vedeva bene il fondale fino ai 12/13 mt di profondità. Durante queste fasi preliminari ai più esperti e smaliziati non sarà certo sfuggito l’atteggiamento concentrato ma rilassato di alcuni atleti locali, fra cui spiccavano Fabio Della Spora e Luciano Cipriani, che contrariamente al suo solito si è addirittura presentato con il barcaiolo (particolare che non è sfuggito all’occhio di alcuni atleti). Dopo una veloce conta degli atleti (ben 42!), ed un veloce spostamento verso le Secche del Pino, alle 09.20 la gara ha avuto inizio e gli atleti si sono ben sparsi lungo il campo di gara che andava dalla colonia bianca del CIF alla torretta di Carbonifera. Si è subito capito che non importava andare troppo al largo per trovare il pesce, che stazionava fortunatamente anche in pochi metri d’acqua, ma nonostante questo a metà gara i giudici, gli assistenti e le autorità che circolavano continuamente su tutto il campo di gara non riportavano notizie di carnieri particolarmente nutriti. È stato verso la fine della gara che al gommone del forte atleta Della Spora, portacolori del Circolo Sub di Follonica e vincitore di numerose edizioni della coppa carnevale, arrivava la notizia che il Cipriani aveva nel proprio carniere più di venti pesci, e dato che il risultato fino a quel momento era simile, questo ha spinto il “campione del mondo” (così lo chiamano affettuosamente i suoi amici del circolo) ad una zampata finale per cercare di incrementare il numero delle proprie prede. In mare, alla fine delle 4 ore di gara, i gommoni si rincorrevano per cercare di sapere chi dei due atleti aveva più pesce, ma si è subito capito che il giudizio finale sarebbe spettato alla bilancia. Rientrati tutti alla sede del circolo sub di Follonica, dove gli atleti hanno potuto ristorarsi con un’abbondante piatto di penne, si è proceduto alle fasi della pesatura, che hanno dimostrato ampiamente l’ottimo stato di salute dei fondali del golfo di Follonica, in previsione anche dei campionati italiani a squadre che si svolgeranno proprio nelle nostre acque. La bilancia sfortunatamente ha “scartato” alcune prede dell’atleta Cipriani che si è dovuto accontentare della seconda posizione con 25 pesci fra saraghi e corvine, dietro Della Spora che riportava in tutto 30 pesci; al terzo posto un altro atleta di casa Emilio Bianchi con 13 prede e a seguire Piero Rossini e Nilo Mazzarri con 11. Il Circolo Sub LNI si è così aggiudicato il trofeo a squadre, sfiorando i 100.000 punti, seguito dal Teseo Tesei di Portoferraio e dal Club Subacqueo Grossetano molto vicini a circa quota 20.000. Alla conclusione della premiazione alla presenza delle autorità locali, il presidente Luciano Benini ha voluto ringraziare a nome del circolo LNI le aziende che hanno offerto il loro contributo e i collaboratori che ci hanno assistito. In particolare la Elios e la Sporasub, la Croce Rossa, i Carabinieri, la Capitaneria di Porto, l’Amministrazione Comunale e il comitato carnevale di Follonica.

                                                                            Michele Demi

|   La classifica   |  Torna a gare 2002   |    Home Page  |