SETTORE TECNICO

Attività Subacquee

Circ. n. 56  

Prot.: 3140/AA/fs                                                                                                          Roma, 25 Marzo 2009

 

                                                                                                                                        Agli atleti interessati

                                                                                                                                        Alle Società di Appartenenza

                                                                                                                                        Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S.

                                                                                                                                        Ai Delegati Prov.li F.I.P.S.A.S.

                                                                                                                                        Al Comitato per i Controlli Antidoping C.O.N.I.

                                                                                                                                        Al Ministero della Salute

                                                                                                       

                                                                                                                e, p.c.:            AI Comitato di Settore A.S.

                                                                                                                                        Agli Ufficiali di Gara

                                                                                                                                        Alla Società organizzatrice

                                                                                                                                        __________________________________

                                                                                                                                        =LORO INDIRIZZI E – MAIL=

OGGETTO:  Semifinale A di Pesca in Apnea

                      Cecina (LI) 18 – 21 Giugno 2009

 

             Unitamente alla copia della Circolare Normativa, del programma e delle notizie utili si trasmette in allegato il modulo di iscrizione alla gara, che, debitamente compilato e firmato, dovrà essere inviato a questa Sede (Fax: 06/3685.8366), esclusivamente per il tramite della Delegazione Provinciale F.I.P.S.A.S. di appartenenza, entro e non oltre il 10 Giugno 2009.

 

COPIA DEL MODULO D’ISCRIZIONE DOVRA’ PERVENIRE, NEI TERMINI PREVISTI, ANCHE ALLA SOCIETÀ ORGANIZZATRICE:

CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA – SETTORE SUB NETTUNO

Piazzale Porticciolo  – 57023 Cecina Mare (LI)

E-mail: cnfcsubnettuno@yahoo.it – Tel. 345-2304351

 

La TASSA D’ISCRIZIONE di € 30,00 dovrà essere versata con bonifico bancario a:

CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA – SETTORE SUB NETTUNO – Piazzale Porticciolo – 57023 Cecina Mare (LI)

Monte dei Paschi di Siena – Codice IBAN: IT95K0103070692000001350872

                Causale: Iscrizione Semifinale A di Pesca in Apnea 2009 (si prega di specificare anche il nome dell’atleta per cui si sta pagando la quota di partecipazione)

 

                I partecipanti, oltre al Brevetto di Pesca in Apnea Agonistica, devono essere in possesso della Tessera Federale e della Tessera Atleta valide per l’anno in corso.

 

                Pertanto, coloro che ne fossero sprovvisti sono sollecitati a munirsene in tempo utile tramite le Società di appartenenza.

 

Per tutto quanto non previsto dalle norme allegate, vale quanto riportato nelle Carte Federali.

 

                Per ulteriori informazioni contattare:        Alberto SFORZINI         Tel. 340-5222332

                                                                       

                Appena terminata la manifestazione, la Società Organizzatrice dovrà inviare immediatamente le classifiche all’indirizzo e-mail: subacquea@fipsas.it, per l’immediata pubblicazione sul sito federale.

 

            Si ricorda, inoltre, che con il tesseramento e/o rinnovo vengono accettate le Norme Sportive Antidoping attuative del Programma Mondiale Antidoping WADA.

 

                La normativa antidoping è  visionabile sia sul sito FIPSAS (WWW.FIPSAS.IT) che sul sito CONI (WWW.CONI.it) ai link antidoping.

 

                Per ciò che concerne, infine, la lista degli atleti aventi diritto di partecipazione, si segnala che l’elenco completo degli stessi (quello allegato, infatti, comprende soltanto gli atleti classificatisi dall’11° posto in poi in occasione del Campionato Italiano Assoluto di Pesca in Apnea 2008 ed i primi due classificati del Campionato Italiano Individuale di Pesca in Apnea in Acque Interne 2008) sarà visionabile sul sito federale, nel link dedicato alle Attività Subacquee, sotto la voce “Attività Agonistiche”, solo e soltanto dopo la data del 31 Maggio 2009, ovvero soltanto dopo che sarà scaduto il termine ultimo per lo svolgimento delle gare di qualificazione nazionale regolarmente iscritte in calendario per la stagione agonistica 2008/2009.

 

                Cordiali saluti.                                                                                                         Firmato

                                                                                                                                        Il Segretario Generale

                                                                                                                       Pasqualino ZUCCARELLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DIREZIONE di GARA

 

 

 

 

Direttore di Gara:                           Piero                              LILLA

 

 

Giudice di Gara:                             Armando                       BURLANDO

 

 

 

 

 

 

 

ORGANIZZAZIONE

 

 

 

 

Responsabile organizzativo:        Alberto SFORZINI       

 

 

Segreteria organizzativa:              Franco RIGHI                                      

 

 

Servizio sanitario:                          Prof. Ferruccio CHIESA

 

 

Sommozzatori:                               CNFC Sub  NETTUNO

 

 

Logistica e Assistenza Locale:    Comitato Organizzatore CNFC Sub  NETTUNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SEMIFINALE A DI PESCA IN APNEA  

Cecina (LI) 18 – 21 GIUGNO 2009

 

PROGRAMMA

 

Domenica 14 Giugno 2009

Ore 17:00                 Pubblicazione dei campi di gara presso CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA,    Piazzale del Porticciolo, Cecina

 

Lunedì 15, Martedì 16 e Mercoledì 17 Giugno 2009

(fino ore 18:00)      Sopralluogo campi di gara    

 

Giovedì 18 Giugno 2009

(fino ore 14:00)      Sopralluogo campi di gara

Ore 17:00                 Presentazione della Manifestazione, riunione preliminare con Direzione Gara,                       accredito atleti, controllo posizione federale, distribuzione materiale presso Villa                         Guerrazzi, Località La Cinquantina, Via Guerrazzi.

Ore 19:30                 Aperitivo

 

Venerdì 19 Giugno 2009

Ore 06:00                 Sveglia

Ore 06:30                 Colazione

Ore 07:30                 Raduno concorrenti e partenza campo gara (+)

Ore 08:00                 Inizio gara

Ore 13:00                 Fine gara (++)

Ore 13:30                 Operazioni pesatura

Ore 14:30                 Piatto caldo

 

Sabato 20 Giugno 2009

Ore 06:00                 Sveglia

Ore 06:30                 Colazione

Ore 07:30                Raduno concorrenti e partenza campo gara (+)

Ore 08:00                Inizio gara

Ore 13:00                 Fine gara (++)

Ore 13:30                Operazioni pesatura

Ore 14:30                Piatto caldo

Ore 18:30                 Cerimonia di premiazione

Ore 20:30                Cena di gala (a richiesta)

 

Domenica 21 Giugno 2009

Giornata di recupero e/o di partenza

 

 

(+) Tutte le operazioni nei due giorni di gara si svolgeranno presso il CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA, Piazzale del Porticciolo, Cecina Mare.

 

(++) Dall’inizio della competizione, per un tempo massimo di 15 minuti, gli atleti potranno effettuare eventuali spostamenti con l’imbarcazione sul campo gara.

Dopo le prime due ore e trenta minuti di gara gli atleti avranno a disposizione altri 15 minuti per effettuare eventuali spostamenti con l’imbarcazione sul campo di gara.

Gli atleti che non intendono utilizzare l’imbarcazione per gli spostamenti potranno continuare a pescare.

 

 


 

 

 

ELENCO DEI CONCORRENTI AVENTI DIRITTO DI PARTECIPAZIONE ALLA

SEMIFINALE A DI PESCA IN APNEA

 Cecina (LI) 18 – 21 Giugno 2009

 

In attesa di conoscere i 24 qualificati nelle prove di zona di competenza, che per la Semifinale A di Pesca in Apnea sono costituite dalla 1 (Liguria – Piemonte – Valle d’Aosta), 2 (Friuli Venezia Giulia – Veneto – Trentino Alto Adige), 3 (Toscana), 4 (Lazio – Umbria) e 5 (Emilia Romagna – Lombardia), per i quali bisognerà attendere la data del 31 Maggio 2009, termine ultimo per lo svolgimento delle gare di qualificazione nazionale regolarmente iscritte in calendario per la stagione agonistica 2008/2009, si riportano qui di seguito i nominativi degli atleti (esclusivamente quelli appartenenti alle medesime zone di competenza di cui sopra) classificatisi dall’11° posto in poi in occasione del Campionato Italiano Assoluto di Pesca in Apnea 2008.

Per ciò che concerne, infine, gli atleti classificatisi al 1° e 2° posto in occasione del Campionato Italiano Individuale di Pesca in Apnea in Acque Interne 2008, il Comitato di Settore A.S. ha deciso che gli stessi prendano parte alla Semifinale A.

 

.

1

ANDREA CALVINO

A.S. MOJOLI SUB

2

MAURIZIO RAMACCIOTTI

CI.CA. SUB GUIDO GARIBALDI

3

STEFANO BELLANI

CI.CA. SUB GUIDO GARIBALDI

4

IGOR BISULLI

CIRCOLO SUBACQUEO A. GHISLERI

5

FRANCO VILLANI

APNEA CLUB BRESCIA

6

LEONARDO CAGNOLATI

CIRCOLO SUB ARCI PESCA SAN VINCENZO

7

RENATO SPERANDIO

S.P.S. FOCE DEL MIGNONE A.S.D.

8

SALVATORE ETERNATO

CIRCOLO SUBACQUEO APNEA TEAM ROMA

9

ENRICO VOLPICELLI

ARCO MUTO SUB ANZIO

10

MARIO DEGRASSI

CIRCOLO TERGESTE PESCA SPORTIVA

11

SEBASTIANO PISCI

NORD PADANIA SUB

12

LUCIANO COLOMBO

SUB CLUB BRESCIA

13

MARCO MIGLIORATI

ASD PRO DESENZANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

F.I.P.S.A.S                                                      C.O.N.I.                                                   C.M.A.S.

 

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA’ SUBACQUEE

Viale Tiziano, 70 – 00196 ROMA

SEMIFINALE A DI PESCA IN APNEA

Cecina (LI) 18 – 21 Giugno 2009

 

MODULO DI ISCRIZIONE

DA INVIARE ALLA SEDE CENTRALE ENTRO IL 10 GIUGNO2009

(Per il tramite del Delegato Provinciale F.I.P.S.A.S. di competenza)

 

 

Il Sottoscritto________________________________________________________________________________

 

nato a ______________________ il _______________ residente in____________________________________

 

Via_____________________________________________________ n° ______ Cap ______________________

 

Città ________________________________ Tel. _________/____________________appartenente alla

 

Società ____________________________________Via _____________________________________ n° ____

 

Cap _______________ Città _________________________________________________ in possesso del

 

BREVETTO DI PESCA IN APNEA AGONISTICA n° ________________________________________________e

 

della “TESSERA ATLETA” n° __________________________________ in corso di validità,

 

chiede di essere ammesso alla disputa della:

SEMIFINALE A DI PESCA IN APNEA

 

che si effettuerà dal 18 al 21 Giugno 2009 a Cecina (LI). Il presente modulo di adesione, debitamente compilato e firmato, dovrà essere inviato, entro e non oltre il 10 Giugno 2009, esclusivamente per il tramite della Delegazione Provinciale F.I.P.S.A.S. di appartenenza, a:

 

-    F.I.P.S.A.S. – Settore A.S. (Fax: 06/3685.8366 – E-mail: subacquea@fipsas.it)

- CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA – SETTORE SUB NETTUNO

   Piazzale Porticciolo – 57023 Cecina Mare (LI) – E-mail: cnfcsubnettuno@yahoo.it

 

La TASSA D’ISCRIZIONE di € 30,00 dovrà essere versata con bonifico bancario a:

CIRCOLO NAUTICO FOCE CECINA – SETTORE SUB NETTUNO – Piazzale Porticciolo – 57023 Cecina Mare (LI)

BANCA Toscana – Codice IBAN: IT24N0340070690000001350870 BICTOSCIT3F406

 

Il Sottoscritto avrà come “SECONDO” il Sig.______________________________________________________

 

nato a _________________________ il _____________ residente in __________________________________

 

Via ____________________________________ n°______ Cap _________ CITTA’ ________________________

 

in possesso di “TESSERA FEDERALE in corso di validità” n°_______________________________________

 

Il Sottoscritto sarà fornito di un gommone _______________________________________________________

 

potenza cavalli__________________. Dichiara che l’imbarcazione è fornita di tutta l’attrezzatura prevista dalla legge.

 

            Visto e Firma del Presidente della Società____________________________

 

Firma dell’atleta_________________________________________________

 

Firma del “ SECONDO”__________________________________________

 

Firma e timbro del Presidente della Sezione Provinciale ________________________________

 

 

 

 

 

NOTIZIE UTILI

 

Come arrivarci:

da Nord: autostrada A12: uscita Rosignano M.; variante Aurelia: Uscita Cecina Nord.

Da Sud: variante Aurelia: Uscita Cecina Nord.

Poi: seguire indicazioni per San Pietro in Palazzi (m. 1900) e successivamente per il mare.

La strada per il mare gira intorno a Villa Guerrazzi (m. 3400, dove sarà fatta la presentazione del Campionato il giovedì 18 giugno) e poi arriva ad una rotonda (m. 4700); a diritto, direzione le Gorette, verso il Villaggio (m. 5100), a sinistra, direzione cecina Mare, verso il Porticciolo (m.5400, scivolo e ormeggio; partenza e arrivo gare, pesatura e premiazione).

Ulteriori dettagli nella mappa.

 

Casella di testo: (5)

 

Casella di testo: Uscita Cecina Nord
Villa Guerrazzi
Il Porticciolo
Lo scivolo
Il Villaggio

 

Casella di testo: (3,4)

 

Casella di testo: (2)

 

Casella di testo: (1)

 

 

 

La struttura convenzionata è il Villaggio Club di Cecina

Località le Gorette: Tel. 0586-620583 – E-mail: info@villageclub.it

Quotazione per pensione completa:

€ 52.00/giorno

Quotazione per mezza pensione:

€ 44.00/giorno (compreso tutti i servizi che offre il villaggio, sconti per bambini)

 

Altri Alberghi (Marina di Cecina):

Hotel Il Gabbiano:                 Tel. 0586 620183

Hotel Mediterraneo:              Tel. 0586 620355

Hotel Sileoni:                         Tel. 0586 620265

Hotel Stella Marina:              Tel. 0586 620393

Hotel Tornese:                       Tel. 0586 620370 

 

Per sistemazioni alberghiere, noleggio auto, noleggio gommoni e altre prenotazioni:

E – mail: ledlovagabriela@yahoo.it Tf: 328-8311499

 

Ormeggio Imbarcazioni

Le imbarcazioni dei concorrenti saranno ormeggiate presso il Circolo Nautico Foce Cecina (Sede del Campionato), dove si trova anche uno scivolo aperto al pubblico ed è possibile parcheggiare i carrelli (tutte operazioni gratuite per i concorrenti). Si consiglia di effettuare le operazioni di varo e ormeggio prima della sistemazione al Villaggio / Albergo.

L’orario del Porticciolo per le operazioni di ormeggio e accesso alle strutture nautiche è il seguente: 8.00-12.00; 14.00-19.00; per eventuali arrivi al di fuori di questo orario telefonare al: 345-2304351.

 


 

 

Capitolo II – CIRCUITO INDIVIDUALE

 

La Tipologia Individuale comprende:

 

A.      Campionato Italiano Assoluto

B.      Semifinali

C.      Prove di Qualificazione Zonali

D.      Gare generiche che prevedono competizione fra singoli atleti.

 

2.1             CAMPIONATO ASSOLUTO E SEMIFINALI – NORME COMUNI

 

2.1.2          ISCRIZIONE

L’iscrizione degli atleti ammessi dovrà essere fatta obbligatoriamente per il tramite del Delegato Provinciale FIPSAS di competenza ed inviata alla Sede Centrale. Copia dell’iscrizione con la tassa di Euro 30,00 dovrà  essere inviata nei termini previsti alla Società organizzatrice.  

 

2.1.3          FORMULA E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

Il Campionato Italiano Individuale Assoluto e le due Semifinali si svolgeranno secondo la F. a N. con le modalità previste nella seguente tabella:

 

CATEGORIA INDIVIDUALE

 

modalita’  consentita a nuoto

Prove di Semifinali

 

o         F a N  con imbarcazione personale e barcaiolo

o         F a N con partenza da apposite imbarcazioni

o         In emergenza con Modalità B

       

       Campionato Italiano ASSOLUTO

 

 

o         F a N Con imbarcazione personale e barcaiolo

o         In emergenza Modalità B/C

 

Gli spostamenti, dopo gli ingressi in acqua, dovranno essere effettuati a nuoto, ad eccezione di quanto previsto al punto 2.2.2.

Ogni concorrente dovrà obbligatoriamente utilizzare un natante di almeno mt. 4,00 di lunghezza con motore di potenza minima di c .v. 20. La potenza massima è quella stabilita per legge per i motori esenti dall’obbligo della patente.

E’ possibile iscriversi anche con motori di potenza superiore previo obbligo di presentazione da parte del barcaiolo che rimane a bordo di patente nautica in corso di validità. In siffatta ipotesi, l’atleta dovrà attendere la seconda partenza che avverrà, su segnalazione della Direzione di Gara, con due minuti di ritardo. 

 

2.1.4          CAMPI GARA: CARATTERISTICHE/ESTENSIONE

La società organizzatrice designata dovrà fornire al Comitato di Settore le carte nautiche della zona prescelta. Tale zona dovrà essere di ampiezza tale da poter realizzare un congruo numero di CAMPI GARA EFFETTIVI. Spetterà poi al Comitato di Settore stabilire le giuste dimensioni dei campi di gara.

Dovrà esservi evidenziata la presumibile base logistica di partenza a mare del campionato.

Dovranno obbligatoriamente essere evidenziate ulteriori zone di ridosso per i campi di riserva.

Saranno in esse evidenziate e specificate le zone che per legge o precise disposizioni locali sono interdette alla pesca in apnea: zone portuali; scarichi fognari, bocche di chiusura/apertura dei canali per l’ittiocoltura, altre ed eventuali.

N .B     I limiti dei campi di gara saranno segnalati da una serie di punti GPS.

 

2.1.5          DETERMINAZIONE CAMPO GARA EFFETTIVO/SORTEGGIO

Solo nel giorno che precede l’inizio del periodo di preparazione verranno sorteggiati entrambi i campi di gara effettivi.

 

2.1.6          DELIMITAZIONE CAMPO GARA EFFETTIVO – Fasi operative

 

Fase 1

La mattina della gara, dopo aver scelto il campo gara OPERATIVO idoneo secondo le previsioni meteo tra quelli sorteggiati, il G. di G., in collaborazione col Responsabile dell’Organizzazione ed il Direttore di Gara, si dirigerà con la strumentazione tecnica di rilevamento per segnalarne i limiti con apposite boe.

 

Fase 2

Verranno posizionate le altre boe di delimitazione perpendicolarmente alla costa o nelle condizioni richieste dalla morfologia del campo gara: 

§       Come consuetudine collaudata, tali boe verranno posizionate da entrambi i lati perpendicolarmente alla costa, di modo che il traguardo fra di esse per ciascun lato delimiti il Campo gara.

 

 

N.B.: I limiti e le ampiezze potranno variare in funzione delle strumentazioni usate e di particolari conformazioni della costa, faranno esclusivamente testo le boe posizionate dalla Direzione Gara, secondo la propria strumentazione tecnica.

 

§       In caso di eccessiva espansione del fondale verso il largo, il G. di G. potrà delimitarne l’estensione, fissandone i limiti.

 

2.2 PARTENZA GARA/SVOLGIMENTO/CHIUSURA GARA

 

2.2.1          PARTENZA

 

-  Prima della partenza, tutti gli equipaggi dovranno trovarsi riuniti all’interno della base nautica.

-  Gli Ufficiali di Gara procederanno all’appello ed al controllo a campione delle imbarcazioni.

-  Dopo l’espletamento delle operazioni di controllo, tutti gli equipaggi si porteranno al centro del      campo di gara con il divieto di immergersi prima del segnale di inizio gara.

-  Il Direttore di Gara darà inizio alla gara.

 

2.2.2          SVOLGIMENTO GARA/DURATA GIORNATA

 

§       La durata massima della giornata di gara consentita è di 5 (cinque) ore (all’interno delle quali sono compresi anche i 30 minuti, divisi in due tranches di 15 minuti cadauno, per effettuare eventuali spostamenti).

§       Dall’inizio della competizione, per un tempo massimo di 15 minuti, gli atleti potranno effettuare eventuali spostamenti con l’imbarcazione sul campo gara.

§       Dopo le prime due ore e trenta minuti di gara gli atleti avranno a disposizione altri 15 minuti per effettuare eventuali spostamenti con l’imbarcazione sul campo di gara.

§       Gli atleti che non intendono utilizzare l’imbarcazione per gli spostamenti potranno continuare a pescare.

§       Gli atleti, durante lo svolgimento della gara effettiva, potranno salire a bordo, ma dovranno ormeggiare il mezzo nautico e rientrare in acqua prima che quest’ultimo venga disormeggiato.

§       Il Barcaiolo ha il compito di prestare attenzione all’attività posta in essere dall’atleta. Durante lo svolgimento della gara effettiva, non potrà allontanarsi per più di 50 mt. dal proprio assistito. Gli è preclusa la possibilità di ricaricare il fucile e recuperare la zavorra mobile.

§       Al termine di chiusura della gara, gli atleti dovranno risalire immediatamente sull’imbarcazione. Dopodichè dovranno consegnare, esclusivamente nei contenitori predisposti dall’organizzazione, il pescato ben conservato. In caso di smarrimento dei contenitori predisposti dall’organizzazione, saranno accettati solo quei contenitori personali che siano stati preventivamente autorizzati dagli Ufficiali di Gara.

N.B.: La mancata osservazione di tale norma prevede l’ammonizione.

 

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DI EMERGENZA

Nel caso si verificassero condizioni tali da rendere problematico lo svolgimento del campionato, si osserveranno le seguenti procedure:

 

§       Il giudice di gara dovrà cercare di portare a termine il campionato nella completezza delle giornate previste, facendo opportunamente ricorso a modalità di svolgimento di emergenza, ricorrendo, se necessario, all’utilizzo dei campi di riserva, della giornata di recupero e della modalità di svolgimento di TIPO B (F a N con partenza da terra) oppure di TIPO C (F a N con partenza da apposite imbarcazioni).

§       La giornata di gara sarà ritenuta valida se almeno il 50% del tempo a disposizione verrà portato a termine.

§       Solo in ultima analisi e dopo aver messo in atto tutte le possibili disposizioni di emergenza, il campionato sarà ritenuto valido se il 50% complessivo delle giornate a disposizione verrà portato a termine.

§       L’eventuale rinvio di una giornata e l’eventuale comunicazione della chiusura anticipata del campionato saranno rese ufficiali dall’esposizione di un comunicato scritto recante la firma della direzione gara; prima di tale momento gli atleti debbono stare a disposizione della direzione gara del campionato.

 

2.3       PREPARAZIONE CAMPO GARA

 

Nei Campionati Italiani, la preparazione campo gara è consentita esclusivamente nei quattro (4) gg. che precedono l’inizio del Campionato:

§       Non sono consentiti mezzi di locomozione subacquea elettrici di nessun tipo.

§       E’ vietato l’utilizzo del fucile, che non potrà essere presente neanche a bordo della imbarcazione.

§       Non è consentito utilizzare apparecchiature subacquee di respirazione ausiliaria e di usufruire della collaborazione di pescatori professionisti.

§       E’ consentito l’uso del GPS e dell’eco-scandaglio anche in gara.

 

2.4       RIUNIONE PRELIMINARE

 

Il giorno prima della gara gli atleti saranno a disposizione dell’organizzazione nei modi e nei tempi indicati nel Programma del Campionato, con il seguente ordine del giorno:

 

§       Appello dei partecipanti secondo l’orario stabilito nel programma;

§       Verifica della documentazione (vedi Art. 1.1.1);

§       illustrazione del Piano di sicurezza operativo.

 

NB: In tale riunione non è possibile apportare modifiche alle disposizioni presenti nella C. N. c.a. in riferimento allo svolgimento del campionato.

      E’ obbligatoria la presenza dell’atleta all’appello. Non potrà in nessun caso essere sostituito dal barcaiolo. La sua assenza prevede una sanzione da prima ammonizione.

 

2.5       CONDOTTA DI GARA/SANZIONI/INFRAZIONI

 

Gli atleti sono tenuti al rispetto delle regole contenute nella Circolare Normativa.

Il barcaiolo tesserato dovrà rispettare le disposizioni della Circolare Normativa e una sua eventuale infrazione, rilevata dagli Ufficiali di Gara, ricadrà sul concorrente.

Gli Ufficiali di Gara applicheranno la sanzione a seconda della tipologia d’infrazione.

 

2.5.1     TIPOLOGIE D’INFRAZIONE DA PRIMA AMMONIZIONE

§       Arrivare in ritardo agli appelli previsti.

§       Mantenere un comportamento irriguardoso nei confronti di Atleti e Ufficiali di Gara.

§       Non adempiere i richiami degli Ufficiali di Gara nell’iniziale raduno al centro campo gara.

§       Farsi caricare il fucile dal barcaiolo.

§       Tenere a bordo fucili carichi.

§       Trovarsi ad oltre 25 metri di distanza dal mezzo di segnalazione di superficie.

§       Avere un mezzo di segnalazione di superficie non conforme ai dispositivi di legge e la bandiera non esposta sul natante.

§       Consegnare il pescato in contenitori aggiuntivi non forniti dall’organizzazione.

§       Dichiarare il falso agli Ufficiali di Gara sulle prede catturate.

§       Non dichiarare il raggiungimento del limite stabilito di prede per gruppo di specie (vedi Cap. 3 pt. 4) o singola specie.

§       Avere a bordo strumenti di rilevazione del peso dei pesci catturati.

§       Portare i pesci catturati alla cintura.

§       Prima dell’inizio della gara, stazionare in anticipo nel campo gara effettivo senza l’autorizzazione del G. di G.

§       Farsi recuperare dall’assistente la zavorra mobile.

§       Altre tipologie evidenziate e precisate dal G. di G. nella riunione che precede il campionato.

 

2.5.2          TIPOLOGIE D’INFRAZIONE GRAVI

Per coloro che si rendessero responsabili delle sotto elencate infrazioni viene applicata la sospensione  immediata della gara e la collocazione a zero punti in classifica per la gara o giornata di campionato:

§          Raggiungere la somma di DUE ammonizioni anche di tipologia diversa per giornata o campionato.

§          Aggressioni fisiche o verbali.

§          Consegnare il pescato mal conservato.

§          Pescare specie non consentite dal regolamento.

§          Superare il limite massimo stabilito di prede per specie.

§          Una volta raggiunto il numero limite di catture per specie e/o classe di specie, sostituire prede di            peso inferiore con prede di peso superiore.

§          Risalire a bordo fuori tempo massimo.

§          Immergersi nella zona prescelta dal Comitato di Settore per lo svolgimento del Campionato prima del sorteggio dei campi di gara.

§         Uscire momentaneamente dal campo gara e/o superare i limiti di avvicinamento stabiliti alle zone interdette (vedi art. 2.1.4).

 

2.5.3      SANZIONI

L’ammonizione prevede l’annotazione nel verbale della giornata di gara.

La seconda ammonizione prevede l’uscita immediata dell’atleta dall’acqua e la collocazione a zero punti del concorrente per quella giornata.

NB:      Le ammonizioni gravi sanzionate per infrazioni commesse prima del Campionato da atleti (o barcaioli) aventi diritto non consentiranno l’iscrizione al Campionato e il deferimento al Procuratore Federale.

Le infrazioni commesse durante, al termine e dopo il Campionato saranno oggetto di deferimento agli Organi Federali.

 

2.7   SEMIFINALI DI ZONA A e B

NORME PARTICOLARI

 

GIORNATE DI GARA / DURATA

 

 

 

2.7.2          ATLETI AMMESSI ALLE SEMIFINALI

 

RETROCESSIONE

Gli atleti non classificatisi per il Campionato Italiano Assoluto retrocedono e dovranno partecipare alle prove di qualificazione di zona valide per le semifinali dell’anno seguente.

 

Capitolo III          CALCOLO DEI PUNTEGGI/CLASSIFICHE

 

Il calcolo dei punteggi valido e condiviso è unico per  tutte le gare iscritte al Calendario Nazionale Gare.

Il PESO MINIMO varia a seconda del livello della gara o Campionato e specificato nella Tabella 2.

 

3.1 TABELLA PESI MINIMI

 

Tabella 2 (pesi Minimi e coefficienti di maggiorazione A-B-C relativi)

 

CATEGORIE

TIPO DI CIRCUITO

P.M.

Coeff. A

Coeff. B

Coeff. C

Gare Generiche

INDIV –  A COPPIE-

A SQUADRE

300/400

300/400

300/400

300/400

Prove di qualificazione di zona*

INDIVIDUALE

300

300

300

300

Campionato Italiano a Coppie

A COPPIE

300/400

300/400

300/400

300/400

Campionato Italiano per Società

A SQUADRE

300

300

300

300

 Semifinali A e B            

INDIVIDUALE

400

400

400

400

Campionato  Assoluto

INDIVIDUALE

400

400

400

400

 

* Nelle sole prove di qualificazione relative alla Zona 6 (Marche), le mormore ed i cefali avranno come peso minimo 250 gr.

 

La classifica ed il punteggio verranno stabiliti in base al peso complessivo delle prede valide, calcolato in grammi (1 grammo uguale a 1 punto) più gli opportuni coefficienti di maggiorazione e gli eventuali bonus.

 

3.2             SPECIE VIETATE

 

-        Tutte le specie di cernia.

-        Selacei (squali, gattucci, razze, trigoni ecc.).

-        Cefalopodi (polpi, seppie, calamari ecc.).

-        Batodei (rombi, sogliole, ecc.).

-        Pesce Luna (mola mola).

-        Pesce Balestra (balistes calorinensis).

-        Rana Pescatrice.

-        tutti i CROSTACEI

 

 

3.3             LIMITAZIONE DEL NUMERO DI PREDE PER SPECIE

 

Il numero delle prede consentite per specie o gruppo di specie (art. 3.4 CN c.a ), indipendentemente dalla possibilità che siano al di sopra o al di sotto del peso minimo che un atleta può pescare, è così stabilito:

 

 

3.4             GRUPPI DI SPECIE

 

Vengono raggruppate in gruppi o famiglie quelle specie che hanno caratteristiche morfologiche molto simili.

Il numero limite delle prede pescabili appartenenti al gruppo o famiglia è cumulativo e non può superare le 10 unità.

Vengono individuate unicamente cinque (5) gruppi o famiglie di specie:

 

 

 

N.B.      Le specie non catalogate in gruppi o famiglie a se stanti vanno valutate singolarmente.

            Ad esempio: Dentice, Orata, Spigola, Palamita, Pesce Serra, Mostella, Mormora, etc.

 

ESEMPIO                                         Tabella 3   

                                                                                                                     

 

 

Limite n. Massimo

 

 

SPECIE

(alcune)

DENTICE

10

CORVINA

5

PALAMITA

10

SPIGOLA

10

 

GRUPPO DI SPECIE

SARAGHI

sarago Maggiore – sarago Fasciato;

sarago Faraone – sarago Pizzuto – Sparaglione

 

10

 

 

3.5             COEFFICIENTI DI MAGGIORAZIONE

 

Vengono individuati 3 coefficienti di maggiorazione; ognuno di essi a valore uguale al peso minimo fissato per la categoria o gara (Tabella 2)

 

 

 

 

 

                  Si attribuisce un Bonus di 1000 punti.

                  E’ inteso valido per ogni singola giornata di gara.

                  Si attribuisce un bonus di 1000 punti.

       E’ inteso valido per ogni singola giornata di gara.

     Si attribuisce per ogni preda speciale valida un Bonus di 1000 punti.

      Non vengono considerate valide ai fini dell’attribuzione del suddetto Bonus le prede speciali      di peso inferiore ad 1 kg.

                  E’ inteso valido per ogni singola giornata di gara. 

 

3.6             PENALIZZAZIONI

 

3.6.1 Le prede al di sotto del 50% peso minimo stabilito, vengono penalizzate di un valore uguale al Peso minimo stabilito per categoria (Tabella 2).

 

 

TABELLA 4 – ESEMPI DI  PENALIZZAZIONE

 

PREDA

Peso Minimo 300

Peso minimo 400

Preda non valida     inferiore al 50 %

149 g.

- 300

199 g.

- 400

Preda non valida a peso fisso 2000 gr.

 inferiore al 50%.

999 g.

- 300

999 g.

- 400

 

 

 

 

 

 

 

3.7             PUNTEGGIO MASSIMO

 

Il punteggio massimo da attribuire a una preda per il suo peso e di 15 volte il peso minimo stabilito addizionato al Coefficiente A e al Coefficiente C.

 

Esempio valutazione Peso Massimo

 

Peso minimo  300      300 x 15 + Coeff. A ( 300) + Coeff. C (300) =   5100 pt.

Peso minimo  400      400 x 15 + Coeff A  (400)  + Coeff. C (400) =  6800 pt.

 

 

3.8             SOMMATORIA CLASSIFICA SU PIU’ PROVE

 

Esclusivamente per le gare che prevedono più giornate, il punteggio della giornata verrà espresso in percentuale mediante la seguente formula:

 

Punteggio atleta A  =     punteggio atleta A    x 100

     Su base 100                 Punteggio 1°  classificato

 

La classifica finale verrà ottenuta sommando i quozienti conseguiti da ciascun atleta per ogni singola giornata.

 

 

e-mail: info@lnisubfollonica.it

|  Home Page  |  Torna a gare 2008 2009  |