Associazione Sportiva Dilettantistica

 

  TROFEO TORQUATO CAVALLINI

Gara subacquea a coppie a invito

 

REGOLAMENTO PARTICOLARE

 

ART. 1 – ORGANIZZAZIONE

 

La Società “ S.P.S. Vela e Motore ” , con la collaborazione della Sezione Provinciale  della F.I.P.S.A.S. , indice per il giorno 23 gennaio 2005  il “ Trofeo Torquato Cavallini” gara a coppie di pesca subacquea ad invito.

 

ART. 2 – LOCALITA’

La gara si svolgerà tra  la GROTTA BYRON e lo SCOGLIO GRIMALDO

ART. 3 – PARTECIPANTI

  Possono partecipare alla gara tutti gli atleti tesserati alla FIPSAS per l’anno in  corso ; le squadre saranno  formate ciascuna  da due atleti ,  di qualsiasi categoria e non obbligatoriamente appartenenti  alla stessa  società in cui sono iscritti . Le squadre così formate hanno  l’obbligo di essere assistite da un partecipante , che fungerà da “barcaiolo” , non necessariamente tesserato alla FIPSAS .

ART. 4 – CONCORRENTI 

I concorrenti devono essere in possesso della Tessera  Federale FIPSAS valida per l’anno in corso e dell’idoneità agonistica prevista dalla vigente normativa . I partecipanti devono presentare , all’atto dell’iscrizione , la documentazione societaria comprovante il deposito del certificato medico di idoneità all’attività agonistica valido per l’anno in corso .  Il mancato deposito comporterà la non ammissione allo svolgimento della gara .

 

ART. 5 – NATANTI 

Ogni squadra dovrà presentarsi nel luogo di raduno ,  con un natante di almeno 3,80 mt., munito di motore di potenza minima di cavalli 15 . Nessun limite per la potenza massima.

 

I natanti ed i motori dovranno essere in piena efficienza . Si fa presente che il G.d.G. non sarà responsabile della manomissione o alterazione della potenza dei motori . La sostituzione del natante sarà possibile solo in caso di guasti al natante stesso o di rottura del motore , previa segnalazione al D.g.G. . A ciascun natante , che dovrà essere dotato di tutta l’attrezzatura prevista per legge , verrà assegnato un numero che lo contraddistinguerà durante tutta la gara . Il tipo di natante e la potenza del motore dovranno essere segnalati nel modulo di iscrizione .

 

 

  ART. 6 - ATTREZZATURE

 

Durante la gara è consentito l’uso dei seguenti attrezzi :

 

a)       fucili a molla, ad elastico o ad aria compressa caricabili dalla forza muscolare del concorrente ;

b)       pinne natatorie ;

c)       guanti palmati  ;

d)       occhiali o maschere completi di tubi o congegni per la respirazione in superficie ;

e)       cinture di zavorra ;

f)        raffi, aste di ricambio per i fucili , arpione o fiocine ;

g)       indumenti protettivi ;

h)       torcia subacquea .

 

Durante l’immersione è fatto obbligo ai concorrenti di essere provvisti di coltello e di galleggiante sagolato , munito di bandierina rossa con banda trasversale bianca , in conformità  alle disposizioni di legge , al quale i concorrenti dovranno essere obbligatoriamente collegati .

L’inosservanza di questa norma comporta la retrocessione dell’atleta all’ultimo posto .

L’uso di portapesci è assolutamente proibito , dovendo i concorrenti effettuare la consegna delle prede al proprio “secondo” , ad ogni singola cattura .

 

E’ inoltre vietato l’uso di ecoscandagli , Loran e GPS e di messi subacquei di locomozione .

 

ART. 7 – RADUNO DEI CONCORRENTI E OPERAZIONI PRELIMINARI

  Le squadre dovranno trovarsi a disposizione del Direttore di Gara il giorno 23 gennaio 2005. alle ore 07.30 , presso la sede della società VELA E MOTORE , in La Spezia – Viale San Bartolomeo 128 .

 

Le operazioni preliminari consistono in :

-          verifica della posizione federale dei partecipanti ;

-          accertamento della regolarità delle conferme di partecipazione ;

-          controllo sanitario .

E’ valida , comunque , la presenza anche di un solo componente , purché questi presenti i documenti completi , sia i suoi che quelli dell’atleta con il quale gareggia .

  L’inizio della gara è fissato per le ore 08,30  e sarà dato dal Direttore di Gara , tramite segnale acustico , raggiunto il luogo prefissato di partenza e inizio gara .

 

ART. 8 – CAMPO DI GARA

  La competizione si effettuerà in una singola giornata di gara .

Il tratto di mare ove si svolgerà la manifestazione sarà delimitato da boe e ai limiti dello stesso stazioneranno alcune barche appoggio per la sorveglianza ed il soccorso dei concorrenti .

Nel campo di gara i concorrenti potranno operare a loro piacimento salvo il rispetto di una distanza minima di mt. 10 fra un concorrente e l’altro . La distanza massima tra concorrenti della stessa squadra è di mt. 50 l’uno dall’altro .

I concorrenti , singolarmente , non potranno pescare oltre mt. 50 dalla propria imbarcazione .

E’ assolutamente proibito tenere il fucile carico in barca e farselo caricare dal “ secondo ” .

E’ consentito l’uso della zavorra “ libera ” a condizione che l’atleta la recuperi da solo.

 

ART. 9 – ISCRIZIONE ALLA GARA

  Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 21 gennaio 2005 , corredate dalla quota di 35,00 €  per squadra , tramite assegno circolare non trasferibile intestato alla società SPS VELA E MOTORE , ed indirizzate al Dr. Tiziano Riva , Viale San Bartolomeo 15 La Spezia . Si accettano anche iscrizioni trasmesse via fax ai numeri indicati in calce al presente regolamento .

 

 

  ART. 10 – PARTECIPAZIONE ALLA GARA

 

I concorrenti durante lo svolgimento della gara non potranno ostacolarsi o danneggiarsi ; non potranno altresì aiutarsi a vicenda , fatto salvo il caso che appartengano alla stessa squadra .

Non è ammessa alcuna forma di collaborazione fra concorrenti di squadre diverse , salvo , ovviamente , il caso di  pericolo .

Un eventuale accertato scambio o cessione del pescato comporta l’immediata esclusione dalla gara di coloro che si saranno resi responsabili di tale fatto .

 

ART. 11 – PREMIAZIONI

 

I premi sono costituiti da coppe , medaglie e articoli sportivi .

La premiazione si terrà al termine delle operazioni di pesatura del pescato , presumibilmente intorno alle ore 15.00 .

Prima delle premiazioni , al fine di rifocillare gli atleti  , la SPS VELA E MOTORE  provvederà ad offrire a tutti i componenti degli equipaggi un adeguato rinfresco a reintegrazione delle energie spese durante le ore di gara . Nel caso in cui gli equipaggi  siano accompagnati da altre persone , occorre segnalarne il numero all’organizzazione  entro lo stesso termine per l’iscrizione , onde consentire per tempo alla società di provvedere per il rinfresco ( n.b.: contributo di € 10,00 per ogni accompagnatore; nessun contributo per gli equipaggi ).

 

ART. 12 – DURATA DELLA GARA

  La gara avrà la durata di ore 4  ( quattro ) .

La competizione sarà , comunque , dichiarata valida se effettuata per almeno la metà delle ore programmate .

 

  ART. 13 – CONTROLLO DURANTE LA GARA

 

Il controllo sull’andamento della gara è affidato al Direttore di Gara ed ai suoi collaboratori .

Prima dell’inizio della competizione il Direttore di Gara consegnerà a ciascun “ secondo ” il seguente materiale :

-          un cartello o un adesivo recante il numero della barca ;

-          un sacco o un portapesci , per la raccolta del pescato di tutti i componenti della squadra , contraddistinto dal numero di gara ;

-          una bandierina rossa per eventuali segnalazioni di soccorso .

 

Durante lo svolgimento della gara , i “ secondi ” hanno l’obbligo di mostrare , su richiesta del Direttore di Gara o di suoi collaboratori , tutto il pescato dei propri concorrenti per opportuni accertamenti . Al termine della prova la squadra consegnerà , personalmente alla Direzione di Gara , tutto il pescato , con le modalità che verranno indicate .

 

ART. 14 – PESATURE E CLASSIFICHE

  Al termine della gara il Direttore . coadiuvato dal Giudice di Gara , procederà alle operazioni di pesatura e di controllo del pescato di ciascuna squadra .

La classifica ed il punteggio verranno stabiliti in base al peso complessivo delle prede valide calcolato in grammi ( 1 punto per ogni grammo ) più il relativo coefficiente di maggiorazione di 300 punti per ogni preda valida .

La preda è considerata valida quando il suo peso è maggiore o uguale a grammi 300.

Non sono considerate prede valide :

-          le prede , diverse da quelle  di seguito  indicate , inferiori ai 300 grammi ;

-          le cernie ;

-          le murene , i gronghi , le anguille e le rane pescatrici di peso inferiore ai due chilogrammi ;

-          i pesci Luna , i Selacei ( squali , razze etc. ) , i Cefalopodi ( polpi , seppie , calamari etc. ) , i Batoidei , i pesci balestra.

 

In relazione ai punteggi da attribuire alle prede catturate si fa rinvio al regolamento nazionale valevole per le gare selettive  FIPSAS , attualmente in vigore , che si intende qui integralmente riportato.

E’ severamente proibita , durante la gara , la pesca dei crostacei . Tale infrazione verrà punita con la retrocessione della squadra all’ultimo posto .

E’ fatto obbligo ai concorrenti di portare alla pesatura tutto il pescato .

Ai fini della classifica , verranno conteggiati 300 punti di penalizzazione per ogni preda consegnata e rientrante nelle seguenti categorie :

-          prede , diverse da quelle  di seguito  indicate , inferiori ai 150 grammi ;

-          cernie  ;

-          murene ,  gronghi ,  anguille e  rane pescatrici di peso inferiore ad un  chilogrammo ;

-          pesci Luna ,  Selacei  ,  Cefalopodi e  Batoidei , di qualsiasi peso .

Nel caso in cui due o più squadre presentassero , in eguale numero , soltanto prede cui è attribuito il solo coefficiente di maggiorazione o soltanto prede di peso superiore al peso massimo consentito dal regolamento , la classifica tra le stesse sarà determinata  dal peso delle prede  .

Non è consentito ai concorrenti l’uso di qualsiasi strumento di misurazione del peso al fine di determinare , preventivamente , se la preda catturata sia o meno valida  oppure  sia soggetta a penalizzazione .

 

ART. 15 – RECLAMI 

Tutti i concorrenti , per effetto della loro partecipazione alla gara , hanno facoltà di presentare i reclami nelle forme e nei termini previsti dal Regolamento Nazionale Gare della F.I.P.S.A.S. .

 

ART. 16 – DESTINAZIONE DEL PESCATO

  Il Comitato Organizzatore devolverà il pescato all’UNICEF o ad altre organizzazioni benefiche assistenziali presenti localmente .

 

ART. 17 – INTERPRETAZIONE DEL REGOLAMENTO

 

Il giudizio su eventuali divergenze interpretative del presente regolamento è riservato al Giudice di Gara , salvo la facoltà degli interessati di presentare reclamo come indicato dall’art. 15 .

 

ART. 18 – VALIDITA’ DELLA GARA

  La gara sarà ritenuta valida se verranno effettuate almeno il 50 % delle ore programmate .

La gara sarà effettuata solo nel caso che vi partecipino almeno 10 coppie .

Per quanto non contemplato nel presente Regolamento , vige quanto riportato nel Regolamento Nazionale di Pesca Subacquea .

 

ART. 19 – DOPING

  Il doping è severamente vietato e possono essere disposti a carico degli atleti gli opportuni accertamenti di controllo, che saranno effettuati con le modalità stabilite dal C.O.N.I. , nonché dall’apposito Regolamento antidoping della F.I.P.S.A.S. , approvato dal C.O.N.I. stesso .

Gli elenchi delle categorie delle sostanze dopanti e dei metodi di doping corrispondono a quelli approvati dal C.I.O. e contenuti della deliberazione del Consiglio Nazionale del C.O.N.I. n° 487 del 22/7/1988 e successive modificazioni ed integrazioni .

 

ART. 20 – UFFICIALI DI GARA

  GIUDICE DI GARA : designato FIPSAS

DIRETTORE DI GARA :  Avv. Franco Romanelli

VICE DIRETTORE DI GARA : Dott. Tiziano Riva

Collabora con gli Ufficiali di Gara il Medico di Gara , designato dalla società organizzatrice.

 

ART. 21 – COMITATO ORGANIZZATORE

  A cura della società “ SPS  VELA E MOTORE ” , con sede in La Spezia , Marina del Canaletto , Viale San Bartolomeo 128 ( Telefono : 0187 / 501312 )

 

Per informazioni si prega di contattare le seguenti persone :

 

ETTORE  BONANNI  tel. 0187 - 520087  oppure  0348-5143737

ANDREA JOLY tel. 0348-5861836  fax 0187-718930

 

  |    Home Page  |