Murena fritta

 

 Murena

La murena è un pesce serpen­tiforme che si trova abbastanza fre­quentemente nel nostro golfo e rag­giunge dimensioni ragguardevoli. Ha una splendida livrea a base mar­rone scuro maculata a strisce irre­golari, a grandi macchie isolate oppure a piccole macchie sparse tutte sempre di colore giallo.

E’ un predatore notturno e si ciba, prevalentemente, di polpi e molluschi cefalopodi in generale: non disde­gna però gli altri pesci che, ignari del pericolo, transitano davanti aI buco nella roccia in cui ha stabilito la propria dimora.

E’ un pesce molto timido e assolu­tamente non aggressiva: nel mo­mento della cattura però si trasfor­ma in un tremendo combattente e, sferzando morsi in tutte le dire­zioni con una velocità incredibile. cerca di liberarsi sia dai filaccioni che dall’aste dei subacquei. Ha car­ni bianchissime e delicate che ac­quistano il giusto risalto se avremo l’accortezza di “mungerla” a dove­re: agganciata la murena per le bocca, con uno straccio la stringeremo dall’alto verso il basso a più riprese finchè molte piccole spine saranno scivolate in fondo alla coda che avremo l’accortezza di togliere e gettare insieme alla pelle.

 

Murena fritta per 4 persone

Prendere una murena di 1,5 Kg Dopo averla spellata ed sviscerata gettate la parte terminale della coda e la testa. Tagliatela a pezzi di  4-5 cm. lavatela bene (il sangue è amaro), asciugatela. passatela nel semolino e gettatela nell’olio bollente per pochi minuti. Scolate e disponete in una terrina, dopodiché cospargete di sale, pepe ed una spruzzata di limone in ½ bicchiere di vino bianco. Servite caldo guarnendo con prezzemolo tritato. Va bene anche un vino rosso.

 

 

 

 

 

 

 

 

  e-mail: info@lnisubfollonica.it

Torna a rubriche   |    Home Page  |